Increase Font Size Option 6 Reset Font Size Option 6 Decrease Font Size Option 6
Home

Donazioni

Paypal o Carta di Credito:

Bonifico:
ASSOCIAZIONE LE AGENDE ROSSE
IBAN IT19D0335901600100000116925









 




In Primo Piano

Via d'Amelio, dopo 25 anni nessun silenzio

di Miriam Cuccu e Francesca Mondin - 20 luglio 2017


Nessun minuto di silenzio quest’anno in via Mariano d’Amelio, ma un lungo momento in cui un migliaio di persone hanno scandito i nomi di Paolo Borsellino, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina e Agostino Catalano, uccisi 25 anni fa nella strage del 19 luglio 1992. All’evento organizzato dal Movimento Agende Rosse sono presenti, tra gli altri, Nino Di Matteo e Roberto Tartaglia, pm del processo trattativa Stato-mafia, Antonio Ingroia, ex magistrato di Palermo, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e quello di Messina, Renato Accorinti, Ferdinando Imposimato, Presidente della Corte di Cassazione, e Giulia Sarti, componente M5S e della Commissione parlamentare antimafia.


Mentre una giovane sul palco canta l’inno d’Italia, sul balcone della famiglia Borsellino campeggiano sei figure di cartone a grandezza naturale: sono quelle del giudice ucciso e dei cinque agenti di scorta. Quasi a voler osservare la folla che applaude attorno al palco ed ai familiari delle vittime. Che, ancora una volta, denunciano l’amara condizione dell’essere defraudati della verità sull’uccisione dei loro cari. Un boato inevitabilmente contrastante con i “silenzi di Stato” ed i “depistaggi” che hanno dato il nome a questa venticinquesima manifestazione, all’ombra dell’ulivo adornato di lettere e fazzoletti colorati piantato di fronte al cancello dove Paolo Borsellino sostò per l’ultima volta.
Leggi tutto...
 

Ordina un'Agenda Rossa



Mappa gruppi Agende Rosse

Appuntamenti

06

Lug

2017

Ciclo-staffetta L'Agenda Ritrovata, il 12 luglio la tappa calabrese PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione www.terranuova.it   
di Redazione www.terranuova.it - 6 luglio 2017

Farà tappa a Fiumefreddo Bruzio (CS), mercoledì 12 luglio, la ciclostaffetta “L’agenda ritrovata”, iniziativa itinerante che dal 25 giugno al 19 luglio attraverserà l’Italia, da Milano a Palermo, per commemorare i venticinque anni dalla scomparsa di Paolo Borsellino e ricordare la scomparsa dell’agenda rossa del magistrato a seguito dell’attentato di via D’Amelio.
Giovedì 13 luglio la staffetta ripartirà dal borgo alla volta di Pizzo Calabro.
L’evento si inserisce nel ricco calendario di iniziative dedicate ai temi del cibo, della terra e della salute, organizzati dalla Cooperativa Borgo di Fiume e dall’Associazione “Le donne scelgono”, in collaborazione con il Comune di Fiumefreddo Bruzio, la Pro loco, Borghi della Salute e Slow-Food Lamezia.

Redazione www.terranuova.it
Leggi tutto...
 

05

Lug

2017

L'Agenda Ritrovata arriva a Napoli - 6 luglio 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Movimento Agende rosse-gruppo “Paolo Borsellino”- Campania   
di Movimento Agende rosse-gruppo “Paolo Borsellino”- Campania - 5 luglio 2017

ARRIVO A NAPOLI DELLA CICLO STAFFETTA “L’AGENDA RITROVATA”
Giovedì 6 luglio 2017, ore 11.00.
Bene confiscato “Paolo Borsellino”, Via Petrarca 50, Napoli
Il 6 luglio, alle ore 11.00, presso il bene confiscato “Paolo Borsellino” in Via Petrarca 50-Parco La Gloriette farà tappa la ciclo staffetta “L’agenda ritrovata”, organizzata in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Via D’Amelio, nella quale hanno perso la vita il giudice Paolo Borsellino e gli uomini e la donna della sua scorta.
La staffetta partirà da Maiano di Sessa Aurunca ed arriverà per le 11.00 a Via Petrarca, presso il primo bene confiscato in Italia intitolato a Paolo Borsellino e gestito, dall’Associazione A.R.Ca- Agende Rosse Campania.
L’AGENDA RITROVATA, per commemorare il venticinquesimo della morte di Paolo Borsellino e della sua scorta, si propone di dar vita ad un libro rosso che viaggerà di regione in regione, testimoniando che c’è un’Italia che non ha dimenticato e che vuole ricordare e raccontare quel che è successo.
Leggi tutto...
 

04

Lug

2017

Passerà da Latina l’Agenda Rossa di Paolo Borsellino - 5 luglio 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberta Sottoriva   

di Roberta Sottoriva - 4 luglio 2017

LATINA – 
Passerà domani (5 LUGLIO) da Latina, virtualmente, l’agenda rossa di Paolo Borsellino sparita misteriosamente subito dopo l’attentato nel quale il magistrato antimafia è rimasto ucciso con la sua scorta il 19 luglio del ’92, e mai ritrovata. L’iniziativa è una ciclo-staffetta promossa dall’associazione OraBlu con Agende Rosse per commemorare i 25 anni dalla strage di Via D’Amelio .
“Il libro rosso sta viaggiando di regione in regione, testimoniando che c’è un’Italia che non ha dimenticato e che vuole ricordare e raccontare quel che è successo”, spiegano gli organizzatori. Il 5 luglio tre ciclisti vestiti di rosso, passeranno da Latina seguiti dal Camper dell’iniziativa, nel corso della tappa Roma-Sessa Aurunca (177 km e un dislivello di 1277 mt)  che toccherà anche Albano Laziale, Genzano di Roma, Colle Sant’Eurosia, Velletri, Cisterna di Latina, Casale delle Palme, Latina, Sant’Antonio, Salto Covino, Rio Claro, Formia, Campo Felice. A Latina (che si prepara ad intitolare i Giardini Pubblici a Falcone e Borsellino ) la sosta sarà in Piazza del Popolo, sotto il palazzo comunale, tra le 11 (orario previsto di arrivo) e le 12 (quando i ciclisti ripartiranno).

Leggi tutto...
 

05

Lug

2017

L'Agenda Ritrovata - Tappe Potenza/Bari e Acquaviva/Scanzano J. PDF Stampa E-mail
Scritto da Agende Rosse - Giuseppe Di Matteo - Prov. di Bari   
di Agende Rosse - Giuseppe Di Matteo - Prov. di Bari - 5 luglio 2017

Sono trascorsi 25 anni ormai dalla strage di via D’Amelio, del 19 LUGLIO 1992, quando un auto-bomba pose fine alla vita del giudice Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta, ma a scomparire quel giorno fu anche la sua AGENDA ROSSA, sulla quale annotava le informazioni più sensibili e forse attinenti alla strage di Capaci e alla morte del suo caro amico Giovanni Falcone.
Quest’anno in occasione dell’anniversario, noi Associazioni “Agende Rosse” e “L’ora blu” abbiamo dato vita ad una ciclostaffetta nazionale, denominata "L'AGENDA RI-TROVATA", che sta attraversando l’intero stivale Italiano e riporterà simbolicamente a Palermo un diario identico a quello sottratto al magistrato.
L’iniziativa è partita da Bollate (MI) il 25 giugno e giungerà in Puglia il 9 Luglio durante la tappa Potenza – Bari.
Dopo l’incontro sul tragitto (Irsina) tra Tedofori e Fiab di Bari, la carovana proseguirà per Cassano delle Murge, sostando per un pranzo al sacco con liberi cittadini, presso la Foresta Mercadante, indicativamente  alle ore 13.30/14.00
Leggi tutto...
 

04

Lug

2017

Via D'Amelio, 25 anni fa la fine di un sogno PDF Stampa E-mail
Scritto da Pippo Giordano   
di Pippo Giordano - 4 luglio 2017

Il 27 giugno scorso sono stato invitato a Bologna dal Gruppo Agende Rosse “Attilio Manca” Bologna, per ricordare non solo Paolo Borsellino, ma anche per parlare dell'Agenda rossa del dottor Paolo Borsellino, da me vista nell'ultimo venerdì della sua vita. Nell'occorso ho rivisto e abbracciato Salvatore Borsellino, fratello del magistrato assassinato nella strage di via D'Amelio, che era appena giunto in bicicletta da Parma a seguito della ciclo-staffetta proprio in memoria di Paolo Borsellino. E mentre facevo rientro a casa, ho riflettuto sul gesto di Salvatore Borsellino, costretto a pedalare come un ventenne per chiedere verità sulla morte di suo fratello e dei miei colleghi, periti nella strage del 19 luglio 92 a Palermo. Penso che uno Stato serio, degno di questo nome, dovrebbe avere l'obbligo morale di dissipare bugie e depistaggi che da venticinque ammantano la strage di via D'Amelio. Penso anche che non dovrebbe essere un familiare di Paolo Borsellino a pedalare verso la verità, ma semmai il contrario, ovvero lo Stato che dovrebbe andare incontro ai familiari di Paolo Borsellino, presentando loro una pergamena con scritto nomi e cognomi di mandanti ed esecutori della strage, nonché fornire il movente che diede luogo alla strage medesima.
Leggi tutto...
 

04

Lug

2017

Grosseto, ricevuti in comune i ciclisti de 'L’Agenda Ritrovata' PDF Stampa E-mail
Scritto da Giulia Ferretti   

di Giulia Ferretti - 2 luglio 2017

Grosseto. Si è svolta nel tardo pomeriggio di sabato presso la sala del Consiglio Comunale di Grosseto la cerimonia di ricevimento dei ciclisti dell’iniziativa “L’Agenda Ritrovata”, che attraverso varie tappe in bicicletta è partita nello scorso mese di giugno da Bollate (MI), e arriverà a Palermo il prossimo 19 luglio.
La tappa “maremmana” che ha portato la staffetta dei ciclisti de “l’Agenda Ritrovata” da Perugia a Grosseto è stata organizzata dal Gruppo Agostino Catalano – Maremma, del Movimento delle Agende Rosse con i coordinatori Patricia Ferreira e Guido Di Gennaro. I due coordinatori del Gruppo Agostino Catalano – Maremma hanno ricevuto i ciclisti e gli ospiti, assieme all’Assessore allo Sport del comune di Grosseto Fabrizio Rossi e alla Consigliera Provinciale Olga Ciaramella. Dopo il saluto di benvenuto e l’intervento da parte dell’Assessore allo Sport sull’importante significato dell’iniziativa ha preso la parola in qualità di moderatrice Patricia Ferreira dell’Associazione Movimento delle Agende Rosse Gruppo Agostino Catalano – Maremma, ringraziando della presenza in sala di molti cittadini e delle Autorità tra le quali il dr. Sergio Di Iorio Capo di Gabinetto della Prefettura di Grosseto e il Vice Questore dr. Armando Buccini. Ha poi presentato l’assessore del Comune di Bollate, Marco Marchesini il quale nel suo intervento ha messo l’accento su come e perché è nata la presente manifestazione e nel contempo ha ringraziato tutte le Associazioni che hanno aderito e permesso che questa iniziativa nazionale de “L’Agenda Ritrovata” potesse essere realizzata.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 10 di 1043
Tren DosageThe system of instant Virginia Loans Online allows any adult U.S. citizen. Therefore, we can say that the active substances in its composition are more perfectly mixed. Vardenafil is not only present in the original Cheap Levitra, but also as part of its analogs.
 

Petizione Agostino

Fino all'ultimo giorno della mia vita